Supervisione

“In ogni momento la personalità è orientata contemporaneamente verso l’esperienza interna e verso quella esterna.
La stabilità e la crescita del Sé devono essere viste come fondamentalmente connesse alla stabilità e alla crescita delle relazioni interpersonali”

N. W. Ackerman


Supervisione ad enti pubblici e privati

Ci si propone di approfondire, in riferimento alle diverse istituzioni, le caratteristiche del modello sistemico al fine di avviare, con l’organizzazione che ne fa richiesta, un processo di condivisione nella lettura delle criticità e nella progettazione/verifica degli interventi.
Obiettivo di tale lavoro è quello di stimolare gli operatori coinvolti, all’interno del gruppo di supervisione, a progettare idee innovative circa l’attuazione dei propri interventi professionali.

Supervisione

È rivolta a psicologi, a psicoterapeuti e a counsellors professionisti. L’allievo si allena a stabilire e a consolidare, in un clima di condivisione empatica, la relazione d’aiuto in contesti terapeutici o di intervento sociale. Egli é sollecitato dal supervisore a tenersi presente nella relazione modulando la propria distanza emotiva dal paziente/cliente.
Obiettivo della supervisione è quello di fornire la possibilità di approfondire la conoscenza di sé al fine di consentire all’allievo di agire in maniera consapevole ed efficace, sperimentando la “doppia attenzione” a sé e all’altro nella relazione d’aiuto.